COMUNICATO STAMPA – 6 luglio 2010